Il libro è bello, ma più belli ancora sono La fortuna non esiste (2009), Spingendo la notte più in là (2007).  Lo cito perchè nel capitolo Finchè la trottola gira c’è un pezzo bellissimo sul futuro. Io non so chi sia Marcello Cesa Bianchi, ma mi piace quello che dice, quando mette insieme due parole come creatività e futuro. La creatività è la migliore arma per affrontare tempi di crisi. Essere creativi […] può aiutare a realizzare se stessi e a resistere alle difficoltà. Meglio ancora se accanto si coltiva l’umorismo […] la capacità di sorridere. E poi alcune parole bellissime sul futuro: Non inchiodatevi al tempo presente e al passato come se fossero le uniche certezze, ma immaginate il tempo futuro. Si è smarrito il concetto di futuro, quindi l’opportunità di trovare soluzioni innovative. E’ sbagliato pensare che le cose rimarranno così: guardate come sono cambiate le cose in dieci anni e avrete la certezza che fra dieci anni il mondo sarà ancora diverso, e non sta scritto da nessuna parte che debba essere in peggio. Fate cose innovative, cercate di influire sulla realtà che vi circonda, non impedite alla vostra individualità di emergere. Ma, soprattutto, non rinunciate mai alle vostre possibilità anche di fronte agli insuccessi. Semplicemente, bellissimo.

IMG_3109